Skip links

La garanzia

del marchio collettivo
CULATTA EMILIA

La marchiatura a fuoco “Culatta Emilia” suggella una promessa con i produttori e con i consumatori. È una promessa fatta di fiducia e passione.

Il Marchio Collettivo “Culatta Emilia” nasce come segno distintivo e di certificazione per dare prestigio a un salume prodotto e commercializzato già da anni e ricavato dalla parte più nobile del crudo, da cui nasce anche il Culatello classico.

Anticamente, infatti, la Culatta veniva riconosciuta come “Culatello con cotenna” finché il legislatore ha tracciato una linea di confine e oggi, i due prodotti, hanno due identità storiche diverse.

Marchio registrato

Oggi il marchio “Culatta Emilia” è registrato e apprezzato in Italia, in Europa e nel mondo. È garanzia di qualità e di un percorso di lavorazione che segue un rigido disciplinare che prevede garanzia sulla materia prima, nessun conservante e una stagionatura di almeno 12 mesi. Al termine della stagionatura, anche il peso finale della Culatta è fondamentale e non può essere inferiore ai 3,8 kg senza anchetta e 4,5 kg con anchetta.

Ente esterno di certificazione

Le severe regole di produzione e la supervisione costante da parte di un Ente esterno di controllo accreditato, permette ai produttori di questo prodotto della tradizione emiliana di ricevere il marchio collettivo “Culatta Emilia”, un riconoscimento di pregio.

Marchiatura a fuoco

La marchiatura a fuoco è un momento fondamentale del percorso di tracciabilità di ogni singolo pezzo di Culatta. Sulla cotenna, oltre a essere indicati i dati di produzione, è riportato il codice del produttore così da offrire al consumatore la possibilità di riconoscere e scegliere quello che preferisce.

Il Marchio Collettivo della Culatta Emilia è dunque la conferma che tutto il percorso sia stato realizzato secondo le regole.

E le regole per noi sono importanti.

Regolamento dell’uso del marchio collettivo comprendente la denominazione “Culatta Emilia”

Scarica